Storie di casa
Silvia Barbieri

Favole con la morale che “donare è un bel gioco da fare” sono le piccole storie che vengono raccontate da grandi e piccini nei loro spazi di vita domestica. Sono l’evoluzione dei due racconti che introducevano al grande tema della donazione: dal sorriso degli abitanti della Valle del Riso e il miracolo dei semi rossi in ROSSO SORRISO e nell’incontro dell’abbraccio DI ABBRACCIO ARCOBALENO che unisce in una fratellanza speciale la cui trama è stata dettata dai disegni dei bambini di tutto il nostro Paese.
Storie di Casa nascono dal gioco fantastico che dà voce ed emozione agli oggetti di casa- un fazzoletto, una pentola, una candela, un cuscino, un cucchiaio... - e mette al centro due fondamentali aspetti del progetto: quello che ogni azione di generosità parte dalle piccole e semplici prassi domestiche, senza grandi proclami e quello che la capacità di vedere “oltre” e la sensibilità di decifrare le richieste di aiuto, si educano attraverso il gioco.
Le piccole Storie di Casa chiedono di essere animate e agite attraverso la complicità adulto - bambino per creare e alimentare un patto con l’infanzia che diventa momento di divertimento e gesto di cura. Quella stessa cura verso il prossimo che fa di ciascuno un potenziale donatore.

I LABORATORI
Accanto alle favole due sono i percorsi didattici e ludici. Entrambi sono pensati e proposti come azione condivisa, in cui il gioco diventa un evento di incontro e sorriso tra generazioni e contesti: la famiglia e la scuola. Questi sono anche i luoghi dove si forma la cultura sociale della responsabilità reciproca e del protagonismo buono.
Educare all’incontro e allo scambio fin dall’infanzia alimenta un progetto importante e indispensabile quale è quello dell’Avis. Quest’educazione viene alimentata se lo sguardo è rassicurante e la prassi positiva.

Il laboratorio manuale indica con maestria e genialità, attraverso l’uso fantastico di materiale cosiddetto “povero”, la costruzione di oggetti e degli elementi del racconto. Suggerisce come la fantasia, la creatività e l’azione del fare siano ottimi ingredienti per alimentare sorrisi e momenti condivisi.

Il secondo laboratorio propone giochi teatrali che permettono l’attraversamento dell’esperienza dell’altro attraverso gli sguardi, gli abbracci, il rispecchiamento. Ricreare un clima di fiducia attraverso l’idea di festa e piacevolezza avvicina ciascuno al desiderio e all’attitudine del dare, dell’offrire in modo gratuito, rendendo onore all’inestimabile valore della vita.






Le canzoni
Manlio Cangelli

Manlio Cangelli, Musicista e compositore, ha studiato violino, pianoforte e composizione. Dopo anni di collaborazioni dal vivo con cantanti pop di fama nazionale, ha prestato la sua opera come musicista programmatore in studio per decine di produzioni nazionali. Annovera anni di collaborazione musicale con Rai, Mediaset e TV varie. Nel 2005 ha aperto gli studi di registrazione MC Harmony a Stezzano, alle porte di Bergamo, una struttura di produzione musicale di grandi dimensioni che fornisce un servizio a tutto tondo per i musicisti e le band.

#1 - ROSSO SORRISO
La prima canzone è nata dalla collaborazione tra me e Oreste. Seguendo il progetto di AVIS, Rosso Sorriso, la tematica del testo sollecita l’attenzione dei bambini verso una generosità reciproca e verso chi ha più bisogno di assistenza, inserendo tutto questo in un contesto di serenità, unendo il ballo e il canto ai concetti di disponibilità verso gli altri.
Le parti corali sono state cantate dal coro di voci bianche di Bergamo Monterosso, diretto da Silvana Conversano; la melodia è cantata da Oreste Castagna.

#2 - DARE DONARE
Quando Oreste Castagna mi ha contattato con l’intenzione di realizzare questo nuovo brano, mi ha portato il testo di Silvia Barbieri da cui risultano evidenti le finalità dell’Opera: sensibilizzare tutti, a cominciare dai bambini, sulla necessità di vivere la vita con senso di generosità e di disponibilità verso gli altri.
Il testo era già scorrevole, ritmico e suggestivo. Siamo quindi partiti da un ritmo funky, moderno e brillante, e la parte della strofa è fluita naturale e quasi immediata con basso e chitarre elettriche da brano Disco; a seguire ho voluto inserire un intermezzo di sapore classico, con archi orchestrali e una tromba di tipo rinascimentale. Poi la rima del testo mi ha suggerito un “momento” fanciullesco, quasi un girotondo e sulle parole “Dare donare è un bel gioco da fare” ho messo glockenspiel, ottavino, fisarmonica e il mondo musicale che, nell’immaginario collettivo, rappresenta il sound della musica infantile.
Ho provato a combinare queste tre radici ritmiche di estrazione così eterogenea e mi sembra di essere riuscito a generare un risultato interessante, un brano che durante l’ascolto cambia suoni e ritmi in modo scorrevole e variato, evitando la ripetitività.






Rosso sorriso?
Vera Vavassori

Il più bel regalo potessi ricevere: Un Raggio di Sole in Tempi Bui.

Avis ci ha permesso di: viaggiare in un momento impensabile, apprezzare le Bellezze dell’Italia, gustare prodotti mai provati, ascoltare storie e tradizioni, ma soprattutto di incontrare persone stupende con le quali riflettere e “giocare” sul tema del Dono!

Nonostante il periodo, tutti coloro che hanno scelto di partecipare al progetto hanno risposto con entusiasmo, passione, forza di volontà, professionalità, creatività, generosità e ancor più Amore per il Futuro: I Bambini, il Nostro Dono più grande!

Grazie Oreste, Grazie Avisini, Grazie Famiglie, Grazie Insegnanti, Grazie Bambini con Voi Tutto è subito Festa!






Comunale di Nocera Terinese

Comunale di Brembate di Sopra

Comunale di Pachino

Provinciale di Genova

Comunale di San Vero Milis

Comunale di Crotone

Comunale di Brindisi

Comunale di Brienza

Chiedi Aiuto



Prodotto da



Distribuito da


© Edufactory - 2021 - Associazione culturale - Via Bramante, 30 24122 BG | P.IVA 03944720162 | info@edufactory.it

La fruizione è limitata al solo uso privato e personale e non è consentita alcuna ulteriore comunicazione dei contenuti mediante Link o in qualsiasi altro modo, quale ad esempio un player incorporato a mezzo di una qualsiasi forma di embedding, pop-up o simili.